E quindi ricomincia un altro anno perchè io ho sempre individuato l’inizio
anno con settembre. Stupido forse … Retaggio della scuola finita da tempo
probabilmente.
Comunque un nuovo anno inizia e con esso i propositi tipici di un nuovo anno:
mi devi rimettere in forma. Fascite permettendo. Sto’ ovviando con un po’ di
bici ma non e’ la stessa cosa e soprattutto fra un mese sara’ difficile farla
con costanza. Ma prima o poi passera’ credo.
Voglio che quest’anno sia dedicato veramente a questo: il mio benessere
psico-fisico con il raggiungimento di una buona forma fisica, con molta piu’
serenita’ nel mio animo e la riconquista della sicurezza persa.
Penso che a breve dovrebbe succedere qualcosa di positivo anche
lavorativamente parlando … spero almeno.
Intanto la mia mente divaga su vari argomenti e vari propositi. E le risa di
qualcuno invadono la stanza e risultano rimbombare dato il silenzio
totale e quasi assurdo.
Se proprio devo trovare una nota di tristezza e’ la quasi fine dell’estate.
E del sole … Le giorate trete e tristi si avvicinano come il freddo
pungente e … dovrei vivere in un paese caldo sempre.
Magari di fronte al mare, forse il mio piu’ grande sogno irrealizabile di
sempre. Ovviamente conoscendomi non perche’ sia irrealizabile in senso ampio.



I commenti sono chiusi