Archivio Aprile 2014

Sapere che qualunque strada scegli (anche se io non ho questa facolta’) ti portera’ sofferenza.
E qualunque sia la via che prendi portera’ aspetti positivi e negativi.
Senza che una sia superiore all’altra.
L’ennesimo dilemma in cui in futuro starai a pensare se … la porta del metro’ si fosse chiusa prima (ovvia citazione a “Sliding doors”)
La vita e’ piena di decisioni, alcune molto dolorose, che a lungo termine ti possono portare bene.
E in questo momento devo cambiare. Avrei preferito farlo un anno fa’ … allora si lo avrei fatto senza dubbi. Ma con rabbia.
In quel posto di lavoro ci devo andare, sono obbligato. Non ho scelta. E questo e’ un bene.
Perche’ cosi’ non ce l’avro’ con me stesso se la scelta risultera’ sbagliata.
Ma al tempo stesso non ci voglio andare perche’ non voglio andare a fare quel lavoro, che non e’ il mio lavoro. In un ambiente teso, sempre sotto pressione, con un mucchio di responsabilita’ in piu’ e (ovviamente) con lo stesso stipendio.
Ma in futuro potrei essere assunto da loro perche’ credo che questo sia il loro obbiettivo. Sempre che supero i miei limiti caratteriali che in quella posizione non sono accettabili.
E allora probabilmente avrei quei soldi in piu’ che credo, anzi ne sono straconvinto, merito.
Ma se invece non fosse cosi’? Ok che comunque farebbe molto curriculum ma ne varrebbe la pena? Si parla sempre di un periodo non breve.
E se fosse cosi’ vale la pena passare 8 (magari!) ore d’inferno per piu’ soldi? Vale la pena sacrificare la propria felicita’ (seppur lavorativa) al dio denaro? Perche’ poi non potrei fare piu’ il lavoro che mi piace.
Eppoi alla fine il mio dolore e’ sempre e uno solo la dolce L.
E vedere che per lei l’unico problema e’ “con chi faro’ questo o quello” mi fa’ male.
A volte vedo un’ombra sul suo viso … ma sono pochi momenti. E vorrei dirgli: “ma lo hai capito o no che molto probabilmente non ci vedremo piu’?”.
E pensare che mi basterebbe un “mi mancherai”. E invece niente, continua a comportarsi come se fosse una cosa normale. E probabilmente per lei lo e’, sono io che sono troppo convinto che ancora conto qualcosa per lei. Ultimamente ho l’impressione che si appassioni troppo velocemente alle cose vedendo solo i lati positivi per poi abbandonare velocemente l’idea.
Quel genere di attegiamenti che ho sempre odiato nelle persone. Ma forse e’ sempre stata cosi’ e io me ne accorgo solo ora.
J invece mi dice che a volte e’ il destino che ti fornisce le svolte nella vita.
E potrebbe essere questa l’occasione.
O semplicemente fra un mese saro’ di nuovo qua perche’ ho fallito miseramente ma non avro’ rimpianti perche’ non e’ il mio lavoro.
Ma tanto non ho scelta percui tanto scrivere per nulla

Comments 156 Commenti »