Archivio Aprile 2012

Ormai sono passate due settimane da quando N. si e’ trasferito.
E ogni week-end sono solo, ho provato a chiamare T. ma non poteva perche’ aveva un altro impegno.
Non so’ neanche se sa’ che N. si e’ trasferito.
E sabato ho visto il fratello di N.
E sono venuto a conoscenza di alcune cose percui sono rimasto un po’ male.
Il trasferimento di N. era comunque previsto al massimo ad agosto. Io avevo sempre pensato e saputo che dipendeva dal lavoro. Sapevo che prima o poi avrebbe dovuto lasciare quella casa per la (giusta) volonta’ del fratello di vivere solo con la sua donna.
Ma non ero a conoscenza di limiti temporali.
E N. a mio ricordo non me ne aveva dati; mi aveva accennato al desiderio del fratello ma non che c’era un limite fissato.
Comunque ammetto che in questo momento mi sento in un momento di crisi profonda.
Mi sono sempre detto che io e N. eravamo amici “per convenienza”. E probabilmente era vero.
Ma in questo momento penso a quanti errori ho fatto e a quante imposizioni forse stupide mi hanno portato in questa situazione.
Che poi sono anche le colpe che mi do’ anche in relazione alla mia situazione sentimentale.
Ma sara’ poi vero che ho un caratteraccio? Che sono chiudo? Etc … etc … ?
Puo’ darsi ma penso sempre che non tutte le colpe sono mie.
Ma aldila’ di tutto la situazione e’ questa, quindi o reagiamo e risolviamo la situazione (ma come?) o continuiamo questa lenta agonia

Comments 70 Commenti »

Venerdi’ santo, a pochi giorni da Pasqua.
E a poco piu’ di un anno da quando mi sono trasferito.
Ore 11:11.
A distanza di un anno posso tranquillamente affermare senza ombra di dubbio che la scelta la rifarei. La mia casa, come sono fiero di tutto cio’ anche a distanza di un anno.
Pensavo che dopo un periodo cosi’ lungo l’avrei persa questa fierezza o perlomeno l’avrei sentita con meno intensità.
Ripenso all’anno scorso, a cosa provavo (compreso dolore) e a come era spoglia a parte i mobili. Poco personalizzata e poco vissuta.
Ora le cose sono sensibilmente migliorate anche se dal punto di vista della personalizzazione devo ancora lavorare e molto. Il mio prossimo obbiettivo è creare un piccolo angolo verde in sala. Ho gia’ in mente piu’ o meno come fare.
Poi dovrei mettere una benedetta piccola tenda in cucina e comprare un’altra tovaglia da abbinare alla cucina (già vista anche questa).
Come note negative e’ che speravo in piu’ visite. E speravo in certe visite che non sono mai avvenute e ormai non avverranno mai.
Ma in linea generale senza pensare a quella persona in particolare speravo meglio.
Domani N. Parte. J e’ gia’ partita ma di lei lo sapevo.
Lui invece non me lo aspettavo anche se lo aveva detto piu’ e piu’ volte che lo avrebbe fatto. E seppure so’ che al suo posto avrei fatto la stessa cosa. Non riesce a crearsi un futuro qui e’ giusto che vada a cercarlo dove crede possa trovarlo. E a parte questo (che comunque e’ il motivo principale) li’ vivra’ meglio anche in rapporto al suo carattere.
Ma io adesso penso che sono solo. Con lui ho trascorso 13 anni di grande amicizia anche se probabilmente era nata per un bisogno reciproco. Anche se eravamo d’accordo su poche cose. Anche se litigavamo per tanti motivi. Anche … anche … anche … ne avrei tante da ridire su questa amicizia che a volte mi chiedevo come potevamo andare avanti.
Eppure ora che se ne va’ so’ che mi manchera’ e che ripensero’ a tanti bei momenti insieme. E quello che piu’ mi fa’ male e’ che ora saro’ solo.
Spero comunque che le sue attese (su alcune avrei molto da ridire) e i suoi sogni li’ possano trasformarsi in realta’.
Auguri amico mio, grazie per quello che hai fatto.
Ti voglio bene.

Comments 1.009 Commenti »