Archivio Luglio 2011

Ormai mancano solo un paio di settimane e dopo un anno intenso avro’ quasi un mese per riequilibrare la mia vita, rilassarmi e ricaricarmi.
Questo mese lo vedo come un punto di partenza, voglio che sia come quello di qualche anno fa’ quando ho veramente goduto dell’ozio, del sole, del mare e sono tornato allegro come poche volte mi era capitato.
Ecco e’ proprio cosi’ che deve essere.
Perche’ quando torno dovro’ aver mentalmente svoltato ed essere convinto di un nuovo inizio sotto tanti punti di vista.
Quest’anno voglio concretizzare qualcosa e se gli ultimi due anni sono stati concentrati esclusivamente nel progetto della mia casa (a proposito qualcosina manca ancora) quello nuovo dovra’ portarmi immense soddisfazioni.
Voglio un po’ migliorare in tutto: sport, lavoro, carattere …
Nel lavoro la strada che stavo percorrendo per il mio aumento si è fermato in un vicolo cieco. Adesso ne stiamo percorrendo un’altra.
E’ incredibile dover lottare per un aumento sacrosanto da oltre 6 mesi.
Burocarazia, scuse tra le piu’ banali e scontate e una forma di ingiustizia che non riesco a tollerare.
E con essa anche una discussione con HR di cui riporto una sintesi della parte piu’ “simpatica”:
“Se non mi date l’aumento torno a fare quello per cui mi pagate” (nell’ultimo anno e mezzo ho occupato un ruolo maggiore del mio a gratis)
“Non puoi, non e’ che decidi tu ma la societa’” (minaccia)
“Cosa? Vediamo … voglio vedere come puoi obbligarmi a fare un qualcosa per cui non sono pagato. E che per lo stesso ruolo altri vengono pagati molto di piu’. E che ogni persona che viene assunta guadagna di piu’ di me nonostante abbia meno responsabilita’”
“Lo so, ma i nuovi li devi assumere al prezzo di mercato”
“Questo vuol dire che io non ho uno stipendio al prezzo di mercato. Quindi ho mi date l’aumento o ritorno a fare l’impiegato stupido”
E perlomeno avro’ piu’ tempo a disposizione, meno responsabilita’ e meno pensieri.
La promessa e’ che proveranno a chiedere al capo Europa.
Sensazioni? Mah … comunque sto’ cercando in altri posti vediamo se troviamo qualcosa di diverso.
Un po’ mi dispiacerebbe ma voglio essere pagato per quello che faccio, sono stufo di aver piu’ responsabilita’ di tutti all’interno del gruppo e di essere tra quelli pagati meno.

Comunque fra un paio di settimane … vacanze … sole, mare, relax, dolce far niente, mangiare, dormire ….

Comments 4 Commenti »