Archivio Dicembre 2010

champagne

In questi pochi giorni che ci separano dal nuovo anno ci sono ancora alcuni punti che mi tormentano. Non sono riuscito e non credo riusciro’ a breve a chiudere tutto.

Tutto sommato, me lo dico e me lo ripeto all’infinita’, questo e’ stato un anno meraviglioso per me. Ho ottenuto molto, anche forse piu’ di quanto avessi sperato solo 365 giorni fa’.

Questo non vuol dire pero’ che tutto e’ stato superato perche’ alcune vittorie mi sono costati sacrifici e strascichi che continuo a portarmi dietro.

Ovviamente mi riferisco ad una storia che non riesco a chiudere come vorrei e che forse ostinatamente continuo a pensare che non sia chiusa anche da parte sua.

In realta’ invece non c’e’ nessuna porta aperta e probabilmente sono solo le mie convinzioni relative alle difficolta’ oggettive che mi portano a pensare che in altre circostanze saremmo stati felici.

Questo genere di convinzioni mi hanno portato a vincere le sue obiezioni all’inizio ma adesso non mi permettono di superare questo momento.

Forse dovrei prendere la decisione che mi permette di non vederla piu’ e di ottenre altri vantaggi ma e’ difficile. Eppoi anche un rinizio sarebbe una sofferenza da parte mia e anche da parte sua credo.

E allora perche’ il mio cuore non ascolta la razionalita’ del mio cervello? Perche’ cerco in ogni modo di tener accessa una fiammella che al primo suo soffio si spegnerebbe?

Un altro aspetto positivo del mio anno e’ stato lo sviluppo inatteso del mio lavoro. Un nuovo incarico, nuove responsabilita’ e una nuova visibilita’. Purtroppo a questo non e’ seguito un nuovo stipendio. E allora anche qui dovrei prendere una decisione dolorosa, abbandonare la nave di 12 anni e cercare soddisfazioni da qualche altra parte, possibilmente vicino casa.

Quello che piu’ da’ i nervi credo non sia tanto l’aumento che non e’ mai arrivato, quanto i nuovi assunti che non hanno le tue responsabilita’ e guadagnano notevolmente di piu’.

Quindi, non solo hai tirato la carretta e continui a farlo ma tutti quelli che arrivano “meritano” piu’ di te. Cornuto e mazziato!!!

Ultimo aspetto la casa, maledetto tubo del gas … e maledetti vicini che trascorrono il loro tempo ad ammirare lo stupendo paesaggio di un palazzo.

Anche questo passera’, risolveremo tutto.

J mi ha detto che un giorno ripercorrendo tutte queste sofferenze saro’ fiero. Speriamo, intanto soffro.

Per il nuovo anno mi auguro solo che sia pieno di soddisfazioni come quest’anno … e forse piu’.

Perche’ tutto sommato sono fiero di quello che ho ottenuto.

Dei miei successi.

Del mio cambiamento a livello personale.

Delle mie conquiste sentimentali.

E di quelle non.

 

E mai come oggi, fiero e fiducioso per il futuro che verra’ mi auguro:

Buon anno massimo

Comments 7 Commenti »

nebbia15

Ero riuscito mentalmente a svoltare dopo questo mese non del tutto affrontato in modo positivo ma qualche scaglia di ruggine e’ tornata a far capolino.
E sono sempre convinto perche’ ne ho la dimostarazione sempre che quando cerchi in tutti i modi di far girare le cose in un certo senso, forse ci riesci ma mai bene come vorresti.
Devo dire che lunedi rivedermi triste e scontento non mi e’ affatto piciauto perche’ pensavo di essermi lasciato alle spalle la negativita’ di novembre.
Credo sia stato solo una piccola ricaduta anche perche’ ho notato che sono stato negativo solo quando non ero in compagnia che e’ l’ultimo stadio.
Ormai sembrano infiniti i preparativi per andare a vivere nella nuova casa. Ogni settimana succede qualcosa di nuovo (e ovviamente costoso) che non mi permette di portare avanti il calendario che mi ero prefissato per andarci a vivere.
E con esso una considerazione sicuramente non carina ma l’ho pensata e quindi la riporto: “brucerei i miei vicini” (di tutto il palazzo che ancora non conosco e non e’ un buon segno).
E’ possibile che la maggior parte di questa gente non abbia niente altro da fare che stare a controllare se qualcosa sporge dal mio balcone in virtu’ della “bellezza architettonica del palazzo”? E’ possibile che non mi sia permesso di installare una canalina (che avrei poi dipinto dello stesso colore della facciata? E’ possibile che si sono lamentati per un tubo del gas della cucina (!)? E, assurdo nell’assurdo, anche dell’impianto del gas interno alla cucina anche se installato da un esperto e con certificato di conformita’?
Ormai siamo all’assurdo, genete che non ha titolo per farlo mi dice che l’impianto non e’ conforme!!! Non conta il parere degli esperti.
E ancora non ci sono andato a vivere … speriamo che le cose migliorino dopo.

Comunque, aldila’ di queste piccoli arrabbiature, ho dipinto la cucina questo week-end e completamente da solo. Ora in settimana faro’ uscire il tecnico per le misure e daremo il via alla costruzione vera e propria della cucina.
Poi nel frattempo il preventivo (e immagino sara’ costosissimo dato che per le varie vicissitudini se ne approfittera’) del posa del motore del condizionatore.

E poi abbiamo altre cose …

Comments 12 Commenti »