Archivio Settembre 2009

Sara’ che e’ un periodo un po’ cosi’.
Ma da prima della partenza per le vacanze il mio umore e’ molto basso. Mi sembra di vivera in piattume impressionante. Non ho stimoli da nessun punto di vista e ogni giorno mi sembra quasi uguale a quello che lo ha preceduto e a quello che verra’.
Salvo rare eccezioni come sabato scorso ma forse il brividino e’ stato piu’ per l’imprevisto e l’anormalita’ che per quanto dovrebbe essere.
In fondo pero’ non e’ che mi posso lamentare e gli stimoli volendo vedere ci sono. Sono tornato in palestra, il lavoro prosegue senza grossi problemi anche se un po’ noiosamente e continuo la mia ricerca della casa.
Sabato ho un impegno importante perche’ potrebbe essere la volta buona ma incrocio le dita e non dico niente per scaramanzia. Anche se poi la maggior parte dei miei pensieri e’ rivolta a questo punto. Continuo a farmi domande di ogni genere senza ancora averla vista ma credo di sapere ormai quasi tutto su di lei eccetto l’impatto che avro’ al momento della visita.
Ho un po’ di dubbi soprattutto sul soggiorno e la cucina a vista: e’ veramente cosi’ piccola come sembra dalla planimetria? E’ meglio avere una bella casa nel suo complesso ma piccola o avere una casa un po’ piu’ grande ma che magari nel suo complesso (zona, condizioni generale dello stabile …) non mi va’ a genio?
Ovviamente il dilemma e’ dato da quello che il mio portafoglio si puo’ permettere.
Mi sento abulico, senza tanta voglia di pensare ad altro. Continuo a chiedermi se la mia decisione di andare a vivere da solo e’ veramente quello che voglio o se poi non mi pentiro’ ad essere in una casa tutto da solo. Ma ormai ho deciso, sento che devo fare qualcosa per il mio futuro, costruire un progetto per la mia vita, sentirmi fiero e partecipe alle decisioni per il mio futuro. Speriamo bene, incrocio le dita e a sguardo alto e fiero vado incontro al mio futuro

Comments 8 Commenti »

La settimana appena trascorsa e’ servita se  non altro a trasformare il mio umore da pessimo in accettabile.
Sono riuscito a chiarire alcuni aspetti anche se poi alla fine da parte mia non ritengo soddisfacenti le risposte.
"Sono fatto cosi’" e’ una delle risposte che piu’ mi innervosiscono e ritengo non giustifichi l’errore fatto. Se poi la mancanza viene periodicamente compiuto ma solo a mio danno e’ ancora meno giustificabile.
E poi sempre questa supponenza di essere nel giusto a prescindere senza neanche la preoccupazione di cercare di capire perche’ mi sono comportato in quel modo.
Perche’ il mio comportamento aveva una ragione, forse una stupida ripicca lo ammetto, ma aveva una ragione. Fra qualche giorno mi comportero’ anche io nel suo stesso modo; e pensare che l’anno scorso si era lamentato perche’ a parte me tutti si erano dimenticati di lui.
A parte questo mi sento sereno in questi giorni, forse non al 100 % ma sereno e rispetto ai miei sentimenti di un paio di settimane fa’ e’ gia’ un successo.
In questa settimana mi devo attivare per iniziare con tutti i progetti stabiliti per il nuovo anno. Inanzitutto devo riniziare in palestra e poi devo ricominciare a cercare casa anche se immagino che rispetto a luglio non ci siano grosse novita’.

Comments 4 Commenti »